Igiene orale durante la gravidanza

I cambiamenti ormonali durante una gravidanza rendono più sensibile la gengiva. I batteri presenti nella placca che si crea sui denti, infatti, la irritano maggiormente e più velocemente.

Per questo motivo, in gravidanza è fondamentale prendersi particolarmente cura della propria igiene orale, rimuovendo tutti i giorni, con uno spazzolino e un dentifricio contenente fluoruri, la placca batterica che si è formata sui denti, pulendo gli spazi interdentali e, se del caso, sciacquando la bocca con un collutorio antibatterico per inibire la formazione della placca. Inoltre è importante seguire una dieta povera di zuccheri e acidi.

Il vostro medico dentista SSO e la vostra igienista dentale vi possono fornire tutta una serie di consigli sui mezzi ausiliari e sulle misure da adottare per tenere a bada la placca. Per limitare al massimo i rischi per voi e per il feto, è importante sottoporsi a un controllo da parte di un professionista. Dato che durante la gravidanza occorre evitare le radiografie, alle donne che intendono avere un bambino si consiglia di sottoporsi a una visita di controllo con radiografie prima della gravidanza.

Metodi di trattamento

…e se subentrasse comunque un problema?

Sul sito www.sso.ch trovate ulteriori informazioni sui vari metodi di trattamento. Rivolgetevi al vostro medico dentista SSO per stabilire quale trattamento è più indicato nel vostro caso.

Alimentazione durante la gravidanza

Lo zucchero provoca la carie. Per il vostro bene e per quello del nascituro dovreste quindi limitarne il consumo. Cercate di seguire una dieta equilibrata. Ciò non significa che dovete rinunciare del tutto ai dolci. Invece di consumare dolcetti tra i pasti, meglio godervi un dessert dopo il pasto principale, dopodiché non dimenticate di pulire accuratamente i denti! Anche i dolci «amici dei denti», con il simbolo del dentino felice sotto l’ombrello, o le gomme da masticare contenenti xilitolo rappresentano una buona alternativa.

Attenzione allo zucchero nascosto! Lo zucchero, infatti, si trova in molti alimenti, anche dove meno ce lo aspettiamo. Il nostro organismo ha sì bisogno di glucosio per sopperire al suo fabbisogno energetico, che però può essere garantito dagli alimenti ricchi di amidi, come il pane, le patate, la pasta, il riso o il mais.

È inoltre importante far sì che i cibi consumati assicurino un apporto sufficiente di fluoruro, per esempio utilizzando sale da cucina addizionato di fluoruro.

Soffrite di reflusso gastroesofageo o vi capita spesso di vomitare? Anche questi disturbi danneggiano i denti. Dopo aver vomitato o dopo un rigurgito acido, sciacquate subito la bocca con acqua o meglio ancora con latte, o eventualmente con un collutorio ai fluoruri, e aspettate prima di lavarvi i denti.

Per garantire un apporto ottimale di sostanze nutrienti al nascituro occorre prestare attenzione a diversi aspetti, illustrati per esempio nell’opuscolo e nel pieghevole dell’Ufficio federale della sicurezza alimentare e di veterinaria USAV.

Wir verwenden Cookies und Analysetools, um Ihnen den bestmöglichen Service zu gewährleisten. Indem Sie auf der Seite weitersurfen, stimmen Sie der Verwendung von Cookies und Analysetools zu. Weitere Infos finden Sie in unserer Datenschutzerklärung.

Ich stimme zu

Nous utilisons des cookies et des outils d’analyse dans le but de vous offrir le meilleur service possible. En poursuivant votre navigation sur notre site, vous acceptez nos cookies et nos outils d’analyse. De plus amples informations sont disponibles dans nos règles de confidentialité.

J’accepte

Utilizziamo cookie e tool di analisi per assicurarvi il miglior servizio possibile. Continuando a navigare nel sito, acconsentite all’utilizzo dei cookie e dei tool di analisi. Troverete ulteriori informazioni nella nostra Informativa sulla protezione dei dati.

Approvo